India – Holi Festival a Vrindavan

India - Holi Festival a Vrindavan

India – Holi Festival a Vrindavan dal 12 al 23 marzo 2019. Il viaggio spiritualmente più intenso che abbia mai avuto la fortuna di proporre.

DATE

12-23 marzo 2019

DURATA

11 notti

PREZZO

2.450,00 €

POSTI

10 posti

India – Holi Festival a Vrindavan

Dal 12 al 23 marzo il viaggio spiritualmente più intenso che abbia mai avuto la
fortuna di proporre.

Di seguito il programma del viaggio spiritualmente più intenso che abbia mai avuto la fortuna di proporre. L’Holi in India è molto più che un semplice lancio di colori, è una festa religiosa carica di gioia, e infiniti significati simbolici che affondano le radici nella tradizione spirituale più antica presente sulla terra, ossia quella Induista. Questo non è solamente un viaggio fotografico, non è solamente una festività folkloristica: agli occhi di un viaggiatore attento, un viaggio in India, e specialmente a Vrindavana durante l’Holi è molto di più, è una vera e propria occasione di rivoluzionare la propria vita sotto una nuova luce. Di seguito il programma dettagliato di viaggio a cui seguiranno alcune mie raccomandazioni specifiche per questo genere di viaggio.

Il termine ultimo per le adesioni è il 10 dicembre 2018.

Il PROGRAMMA DEL VIAGGIO

India – Holi Festival a Vrindavan

12 MARZO

Milano – Delhi

Partenza in serata da Milano Malpensa con voli di linea Air India. Pasti e pernottamento a bordo.

13 MARZO

Benvenuti a Delhi!

Arrivo a Delhi alle 07:45 del mattino.

Disbrigo delle formalità di ingresso e doganali e incontro con l’assistente locale. Trasferimento all’hotel ITC Welcome Dwarka 4* sup., o similare, per riposo e ambientamento. Nel pomeriggio incontro con la guida locale ed inizio del programma di visite della capitale dell’India: sosta al Qutb Minar, una delle più alte torri in pietra dell’India, iniziata nel 1199 da Qutab ud-din e portata a termine dai suoi successori; sosta fotografica alla Porta dell’India, arco eretto in memoria della prima guerra mondiale; si visiteranno dall’esterno il Palazzo del Parlamento, i palazzi governativi siti nella città nuova. Secondo l’orario possibilità di visitare un tempio Sikh prima del ritorno in hotel per la cena e il pernottamento.

14 MARZO

Delhi – Vrindavan: Holi a Barsana

Prima colazione in hotel. Partenza in pullman per Vrindavan (Km. 162, circa 4 ore), città sacra situata nello stato dello Uttar Pradesh e meta di pellegrinaggio. La città infatti è legata alla divinità hindu Krishna, che qui avrebbe trascorso la sua infanzia; numerosi gli eventi che qui si sono verificati come la danza divina con le Gopis. Vrindavan è anche nota come la “città delle vedove”: secondo la tradizione hindu, le vedove non possono risposarsi e molto spesso vengo abbandonate a loro stesse; numerosissime sono quelle che si trasferiscono qui dove trovano delle associazioni che le supportano fornendo loro pasti caldi e un ricovero. Secondo una stima in città di contano circa 20.000 vedove, alcune delle quali hanno trascorso qui più di trent’anni della loro vita.

All’arrivo sistemazione presso l’hotel Nidhivan Sarovar 4* o similare. Pranzo libero.

Nel pomeriggio visita della città e di alcuni dei suoi numerosi templi ed escursione a Barsana per assistere ai festeggiamenti di Holi: questa piccola città si dice abbia dato i natali a Radha, l’amata moglie di Khrishna. In questo giorno gli uomini di Nandgaon, città natale di Krishna, si recano a Barsana per festeggiare Holi con le donne del luogo, che li accolgono a suon di “bastonate” con dei bastoncini chiamati “lathths”, cosicché questa celebrazione è notoriamente conosciuta come “Laththmaar Holi”.

Rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

15 MARZO

Vrindavan: Nandgaon e Mathura

Prima colazione in hotel. Intera giornata dedicata ai festeggiamenti per Holi in questa regione dell’Uttar Pradesh. Oggi le donne (ma molto spesso si tratta di uomini e trans gender vestiti da donne) di Barsana si recheranno a Nandgaon per celebrare Holi con gli uomini del villaggio. Saranno accolte con acqua e colori ovunque: l’evento principale, che segna il clou delle celebrazioni, si svolge nel tempio di Nandgaon, dove nel cortile principali si radunano le persone per festeggiare, conversare, danzare e cantare, in un incontro collettivo chiamato “samaaj”.

Durante la giornata si visiterà anche Mathura (km 15 da Vrindavan), altra città sacra legata alla vita di Khrishna (alcuni indicano questa come la città natale della divinità) e meta di pellegrinaggio, che conta numerosi templi e si dice ben 159 kund, le sacre piscine circondate da gradini in cui i pellegrini fanno le abluzioni. Al termine delle visite, rientro a Vrindavan.

Pranzo in ristorante locale in corso di escursione. Cena e pernottamento in hotel.

16 MARZO

Vrindavan – Agra

Prima colazione in hotel. Partenza al mattino per Agra (Km. 80, circa 2 ore di viaggio). All’arrivo sistemazione presso l’hotel Mansigh, 4*. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita della città che sorge sulla riva destra del fiume Yamuna: il Forte Rosso, costruzione di vasta estensione che si affaccia sul fiume Yamuna, iniziata dall’ Imperatore Akbar e poi ampliata dai successivi imperatori, dove si visitano la sala delle udienze pubbliche e quella delle udienze private. Non tutti monumenti conservati all’interno sono visitabili. Si prosegue con il bel mausoleo di Itmad Ud Daulah, eretto in memoria del tesoriere dell’impero e suocero di Jahangir sulla riva opposta dello Yamuna rispetto al più celebre Taj Mahal (chiuso il venerdì): il mausoleo è chiamato anche “piccolo Taj” per i numerosi elementi architettonici che lo ricordano.

Al termine delle visite rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

17 MARZO

Agra

Prima colazione in hotel. Sveglia presto al mattino per la visita del Taj Mahal, una delle sette meraviglie al mondo che sorge nel mezzo di un lussureggiante giardino. La sua bellezza trascende ogni descrizione. Fatto costruire dall’Imperatore Moghul Shahjehan nel 1631 in memoria della moglie Mumtaz Mahal, morta durante il parto del 14° figlio dopo 17 anni di matrimonio. Per erigere il monumento furono raccolte pietre preziose di ogni tipo, perle, coralli e furono chiamati da tutto il reame 20.00 tra i migliori artigiani, che impiegarono 22 anni per completare questo capolavoro.

Pranzo libero.

Nel pomeriggio escursione a Sikandra, antica città eretta per volontà del sovrano afgano Sikander Lodi: qui si visita l’imponente monumento funerario dell’Imperatore Akbar, circondato da un giardino di 75 ettari, in stilo indo-islamico, realizzato secondo tratti distintivi che intendevano simboleggiare le convinzioni di tolleranza religiosa di questo grande sovrano.

Rientro in hotel a Agra: cena e pernottamento

18 MARZO

Agra – Jaipur

Sveglia presto al mattino per la partenza alle ore 06:30 con “box breakfast” per Fatehpur Sikri (km. 37). Visita di circa 2 ore della, antica capitale dell’impero Moghul sotto Akbar il Grande. La città si innalza su una collinetta di arenaria, è disabitata ed è nota, quindi, come la “città fantasma”. È certamente uno dei complessi archeologici meglio conservati e rappresentativi dell’arte Moghul. Proseguimento per Jaipur (km. 205 circa): all’arrivo pranzo in ristorante locale.

Nel pomeriggio visita del complesso del Palazzo di Città (1570) e dell’Osservatorio, ricco di strumenti d’eccezionale grandezza e dove si trova il “Sancrat” (il Principe della Meridiana), uno gnomone alto 90 piedi. Sosta fotografica davanti all’ ’Hawa Mahal o “Palazzo dei Vento”, costruito anch’esso con la “pietra del deserto”, che sorge su una delle principali strade della città. In realtà non si tratta di un palazzo ma di una straordinaria facciata dotata di ben 953 finestre che venivano usate dalle signore per osservare il mondo esterno, elaborato e fantasioso ma nello stesso tempo limpido esempio d’ arte orientale.

Al termine trasferimento all’Hotel Mansingh, 4* per la sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

19 MARZO

Jaipur – Vrindavan

Prima colazione in hotel. Al mattino presto escursione al Forte Amber. Il forte è situato a 10 chilometri da Jaipur, e fu costruito nel XVII sec., proseguimento delle visite con una sosta fotografica l’esterno Segue la visita della città e dell’Osservatorio, ricco di strumenti d’eccezionale grandezza e dove si trova il “Sancrat” (il Principe della Meridiana), uno gnomone alto 90 piedi.

Pranzo in ristorante locale prima del proseguimento per Vrindavan (km. 240 circa 6 ore di viaggio).

All’arrivo sistemazione presso l’Hotel Nidhivan Sarovar 4* o similare. Cena e pernottamento.

20 Marzo

Vrindavan

Prima colazione in hotel. Giornata sarà dedicato alla visita della città dove ci si prepara a festeggiare Holi, come nel resto del Nord dell’India: i significati di questa importante ricorrenza sono molteplici e vanno dalla vittoria del bene sul male, al passaggio dal gelo dell’inverno allo sbocciare della primavera e quindi alla rinascita dello spirito.

Le celebrazioni avvengono in due giornate in concomitanza con la prima luna piena del mese di Phalguna del calendario induista (febbraio/marzo): il primo giorno si accendo i falò a simboleggiare la vittoria del bene sul male; nel secondo giorno ci si dedica al puro divertimento e senza distinzione di classe o di religione, si scende per le strade liberandosi dalle inibizioni, lanciandosi polveri e acque colorare, cantando e danzando insieme.

Pranzo in ristorante locale. Cena e pernottamento in hotel.

21 Marzo

Vrindavan – Mathura

Pensione completa.

Giornata interamente dedicata ai festeggiamenti di Holi tra Vrindavan e Mathura.

22 Marzo

Vrindavan – Delhi

Prima colazione in hotel. Partenza in mattinata per Delhi (Km. 162, circa 4 ore).

Pranzo libero.

All’arrivo sistemazione presso l’Hotel ITC Welcome Dwarka 4* sup. o similare e tempo a disposizione per attività individuali. Cena e pernottamento.

23 Marzo

Delhi – Milano

Prima colazione in hotel.

Trasferimento in aeroporto in tempo utile per la partenza con volo di linea Air India per Milano Malpensa, ove l’arrivo è previsto alle ore 18:30.

NOTE

India – Holi Festival a Vrindavan

L’itinerario potrebbe subire modifiche in base alle condizioni climatiche e delle strade. Il check in negli alberghi è solitamente alle ore 14.00 il check out alle ore 12.00 Per accedere ad alcuni templi viene richiesto di togliere scarpe e calze. Le mance non sono obbligatorie ma sono consigliate ad autisti e guide.

Per partecipare a questo viaggio occorre il visto indiano il passaporto con validità residua di 6 mesi dalla data d’ingresso in India con almeno 2 pagine libere. Entro trenta giorni dalla data di partenza occorre inviarci la copia scansionata del passaporto, di una fototessera formato 5 x 5 e di un formulario debitamente compilato. Durante il viaggio, il passeggero dovrà portare con sè, una copia dell’autorizzazione elettronica di viaggio (ETA) ed il biglietto aereo.

RACCOMANDAZIONI E PRECISAZIONI SPECIALI A CURA DI STEFANO
TIOZZO

India – Holi Festival a Vrindavan

A differenza di altri viaggi, questo viaggio ci porterà a vivere alcune situazioni molto particolari di cui è bene essere precisamente e scrupolosamente informati prima di partire, onde evitare di trovarsi in una situazione spiacevole. L’esperienza di questo viaggio è più spirituale che altro. Chi pensa di venire in India e infilarsi in un tempio durante l’holi con la semplice idea di vedere un po’ di casino e uscire tutto colorato…. probabilmente farà meglio ad attendere la Color Run della propria città.

Chi è agorafobico non può in alcun modo partecipare al viaggio. Sarà estremamente facile trovarsi in situazioni di reale “calca”. Nulla di pericoloso, diciamo una situazione simile a un concerto punk visto dal prato, ma se essere circondato da migliaia di persone vi mette ansia, questo non è il viaggio che fa per voi.

Gli hotel selezionati saranno sempre di alta qualità, così come tutti i servizi, ma in alcuni templi è richiesto di entrare senza scarpe e senza calze. È una cosa che ho fatto regolarmente, non mi sono mai preso funghi o cose simili. Però se l’idea vi disturba, e pensate di voler applicare all’India gli stessi criteri di igiene dell’occidente, potreste perdervi diverse esperienze in questo tipo di viaggio.

Mi sentirei inoltre di sconsigliare il viaggio a chiunque non abbia fede in qualcosa. Non importa quale religione si pratichi, che sia cristiana, buddhista, induista, islamica o altro, ma gli atei ultra-convinti, o peggio persone con l’abitudine alla bestemmia non si godranno molto il viaggio al di là del suo aspetto indubbiamente folkloristico. Ripeto, l’Holi è molto più che un semplice lancio di colori, è un’esperienza interiore.

In linea con la filosofia che sta dietro tutto il viaggio, oltre che allo spirito che anima l’Holi, tutti i pasti serviti durante il viaggio saranno privi di carne e pesce, in rispetto alle tradizioni locali legate alla festa in cui ci andiamo a immergere.

Sappiate che nei giorni dell’Holi tutti i vestiti che avrete addosso verranno verosimilmente buttati a fine giornata, a meno che non vogliate conservare il “cimelio” della giornata.

È importante sapere che tornerete alla vostra vita quotidiana verosimilmente con qualche lembo di pelle colorato, che resterà tale per qualche giorno. Le unghie potrebbero restarlo per qualche settimana. Se pensate che questo possa crearvi imbarazzo nel vostro lavoro…è bene che lo sappiate prima.

Questo ovviamente vale anche per l’attrezzatura fotografica. Su Amazon si trovano custodie subacquee che vi permetteranno di proteggere completamente la vostra attrezzatura durante i momenti più “umidi”. Però non avrete con voi il vostro zaino per le visite ai templi in corso di Holi.

HOTEL PROPOSTI

India – Holi Festival a Vrindavan

Delhi: ITC Welcome Dwarka 4*sup – Deluxe
Vrindavan: Nidhivan Sarovar 4* – Standard
Agra: Mansigh 4* – Deluxe
Jaipur: Mansingh 4* – Club Floor
Vrindavan: Nidhivan Sarovar 4* – Standard
Delhi: ITC Welcome Dwarka 4*sup – Deluxe

OPERATIVO VOLI

I voli del nostro viaggio

N. Volo Data Tratta Ora partenza Ora arrivo
AI 138 12/03/19 Milano MXP – Delhi 20:00 07:45+1
AI 137 23/03/19 Delhi – Milano MXP 14:20 18:30

LA QUOTA COMPRENDE

Cosa è compreso nei costi di viaggio

• Volo intercontinentale da Milano con Air India in classe economica a tariffa speciale.
• Sistemazione negli Hotel menzionati, o se non disponibili altri della stessa categoria, su base
camera doppia nelle
tipologie indicate
• Trattamento come da programma: mezza pensione (prima colazione e cena in hotel). Sono
inclusi 4 pranzi in
ristoranti locali in corso di escursione.
• Trasferimenti, visite in pullman con aria condizionata come indicato nel programma
• Guida Accompagnatore locale parlante italiano per tutta la durata del viaggio.
• Workshop fotografico a cura di Stefano Tiozzo
• Ingressi ai siti menzionati.
• L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio
• Polizza viaggi rischio zero
• Le tasse aeroportuali, soggette a cambiamento senza preavviso fino al momento dell’emissione
(chiusura gruppo)

LA QUOTA NON COMPRENDE

Cosa non è compreso nei costi di viaggio

• Eventuali tasse aeroportuali locali da pagare localmente (al momento della stesura del
programma non previste)
• Le bevande, le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio
• Spese consolari per ottenimento del visto turistico (ottenibile anche online)
• Assicurazioni integrative medica
– Assicurazione annullamento (95€)
• Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”

TOUR OPERATOR

INTERTRAVEL COMPANY SRL

Il programma di seguito riportato corrisponde a un viaggio prodotto, organizzato e gestito in ogni suo aspetto da MARACAIBO Viaggi e Vacanze di Losi Marco (Sede Legale: Via Pallaroni, 18 – 29027 Podenzano (PC) Sede Operativa: Via XXIV Maggio, 50 B/C – 29121 PIACENZA Cod. Fisc.: LSOMRC80P27G535B – P. IVA 01323290336 – Iscr. CCIAA di Piacenza n° R.E.A. 152683 – Lic. 1942 del 06/11/09.
I dettagli del viaggio sono riportati su questo sito in nome e per conto di Maracaibo Viaggi che sarà l’unico referente per le adesioni e il pagamento dei servizi di seguito riportati.

INFO E PRENOTAZIONI

Unisciti a noi.

Privacy

11 + 10 =